Tamara Medici, in arte Aysha Shaik, diventa ambasciatrice ufficiale di Rimini in Italia e nel mondo, rap- presentando la sua citta’ all’estero con un brano in 9 lingue, lanciando un messaggio di globalizzazione e unione dei popoli, attraverso un videoclip frizzante di una Rimini vista da una simpatica panoramica in bicicletta. Un occasione per capire quante arti sono emerse in essa nella storia e nel tempo: dal grande Fellini con un richiamo ad “Amarcord” ,colonna sonora che ha fatto il giro del mondo attraverso la storia del cinema, al piu’ attuale Raul Casadei, icona del mondo del folk , fino a toccare il genere rap dei giorni nostri, con un richiamo all’artista Clementino. Dopo il successo di “Bad Boy”, lanciato lo scorso inverno inseme a “Carol Zar ”, colonna sonora di macumba fitness in Rimini Wellness, questa la news del momen- to. Spiate Aysha sul canale: ayshashaikvevo o sul sito www.ayshashaik.com diventando suoi amici su facebook.

Aysha Shaik e’una cantante internazionale di origine italiana. Scopre la vocazione per il canto e la psicologia da bambina, ma ne entra in contatto direttamente solo nell’adolescenza grazie a mubistudio recording dove nasce “Rispondigli” il suo primo LP in lingua italiana, nell’anno ’99-2000, in onore del fratello disabile rimasto su una sedia a rotelle in seguito a un incidente stradale.

In eta’ piu’ adulta entra in contatto viaggiando come cantante con la cultura indiana-musulmana e il medio-oriente, area dove attualmente vive facendo la spola con l’italia.

Dopo gli studi universitari in psicologia, all’eta’di ventidue anni, si trasferisce per motivi di lavoro legati al canto, inizialmente in Giappone, successivamente Cina, Emirates e India, luoghi che iniziera’ad amare e a studiarne usi e costumi,le lingue straniere, le metodologie e didattiche del canto. Curiosa, ama viaggiare, scoprire e capire. Ha fatto il giro del mondo su uno yatch e navi extra lusso, come Regent e altre compagnie marittime, attraversando i continenti e i piu’fantastici paesi del mondo.

Canta e scrive le sue canzoni in: inglese, francese, spagnolo, indiano, italiano, cinese e portoghese parla giapponese.

Nasce cosi “Multilanguage dance-pop music”: un progetto di musica dance e pop creata da una fusione di culture musicali come quella dance, il regaton, la musica indiana, araba, il jazz e la tecno. La novita’inoltre sta nel fatto che scrive e canta i testi delle sue canzoni in 8 lingue, mischiandole tra di loro all’interno di un unica canzone.

Vivere in nazioni completamente diverse tra loro le ha fatto capire le culture dei popoli negli aspetti piu’ profondi, sia a livello psicologico e sociale, sia il loro sistema di vita: dall’islam, assimetrico all’estremo oriente buddista, a nazioni cristiane o induiste.

Specialmente nella parte asiatica trova dolcezza e spiritualita’; luoghi energeticamente puliti, dove si respira aria di ospitalita’ e rispetto..Rispetto per il cibo, per gli animali, per gli stranieri, quale per esempio il Vietnam… uno dei posti piu’accoglienti dove Aysha abbia mai vissuto.

Il suo scopo e’di unire i popoli nel mondo attraverso la musica componendo canzoni che siano adatte e comprensibili in tutte le nazioni grazie alla fusione delle culture musicali e all’uso di tante lingue in un solo brano, tenendo uniti in questo modo i popoli con una rete energetica di alte frequenze date dalla musica dance.

All’eta’ di 20 anni lavorava in diverse scuole di musica come insegnante di canto (per esempio nel liceo musicale comunale di Riccione e nella sua scuola privata a Rimini), con esperienza nel settore e rigida formazione della materia anche se molto giovane.

Specializzata in psicologia clinica con master in ipnosi e comunicazione non verbale, bioenergetica e reiki. Esperta in ipnosi del suono.Prossimo singolo fuori per l’estate “BEAUTY TANGO”, NON MANCATE !