Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con gli operatori di telefonia fissa e mobile, ha attivato il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato il centro Italia.
Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind, Infostrada, Tiscali, TWT, UNO Communications, Postemobile, Coopitalia, Clouditalia, è possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500.
Su comunicazione di Fastweb, si informa che la donazione, per i clienti di questo operatore, è possibile solo da rete fissa.

Donazioni di denaro

La Regione Marche, la Regione Umbria e la Regione Lazio hanno attivato canali bancari e postali per le donazioni in denaro per far fronte ai bisogni delle prime ore di emergenza e a successivi interventi mirati.

È possibile – a seconda delle Regioni promotrici – effettuare le donazioni tramite conto corrente bancario, conte corrente postale e form online.

CqpTFLaXgAEIO8l

Di seguito i link alle pagine web dei siti delle Regioni che riportano tutte le informazioni utili ad effettuare le donazioni:

Regione Marche
Regione Umbria  
Regione Lazio 

Donazioni di beni e servizi

E’ inoltre possibile inviare offerte di beni e servizi scrivendo ai seguenti indirizzi mail:

sismarieti@regione.lazio.it
prot.civ@regione.marche.it

Donazioni da parte dei Comuni

I Comuni che vogliono dare un contributo possono scrivere a protezionecivile@anci.it, oppure contattare i numeri di Anci 06.68009329 o 3463138116.

Il Dipartimento della protezione civile e Anci sconsigliano, invece, di organizzare raccolte di beni per le popolazioni colpite.
Le iniziative dei Comuni possono essere indirizzate alla raccolta di fondi per la ricostruzione, sul conto ANCI, causale “Emergenza Terremoto Centro Italia”, IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129.